Cosa sono le criptovalute? Intervista a Clif High, il guru di Web bot. 1° parte

Home » Varie » Cosa sono le criptovalute? Intervista a Clif High, il guru di Web bot. 1° parte
Cosa sono le criptovalute? Intervista a Clif High, il guru di Web bot. 1° parte
18 Novembre 2017 by in Varie
Condividi:

Traduzione dell’intervista “Crypto conundrum with Clif High and Dani Katz”. Nell’ intervista Clif High incalzato dalle domande della scettica Dani Katz spiega in modo chiaro e semplice cosa sono e come funzionano il bitcoin e le criptovalute in generale. Crediamo che questa intervista possa essere un buon punto di inizio per chi comincia ad informarsi sul mondo della cryptoeconomy.

 

Clif_High_pic

 

Le trascrizioni e traduzioni sono divise in parti per rendere più fruibile la lettura.

Clif High è uno dei due programmatori di Web bot, un programma informatico nato nel 1997 capace di prevedere il futuro con una certa precisione. Viene definito “programma profetico” e utilizza le informazioni reperite in internet e gli stati d’animo associati a migliaia di “parole chiave” scelti automaticamente dal bot attraverso un segretissimo algoritmo. Inizialmente il suo scopo principale era quello di anticipare gli andamenti della borsa. Nel 2001 Clif High e George Ure, i programmatori del progetto, cominciarono a rendersi conto che la loro creatura era in grado di prevedere non solo gli andamenti del mercato azionario, bensì di compiere previsioni anche in altri campi. Alcune delle previsioni più famose indovinate dal bot sono state il terremoto nell’oceano Indiano del 2004 e la catastrofe connessa all’uragano Katrina in America. Negli ultimi anni Clif High ha sempre pronosticato l’ascesa del bitcoin e delle criptomonete rispetto al sistema economico “classico” stabilendo il 2018 come l’anno della loro consacrazione

Dani_Katz_pic

Dani Katz è una  scrittrice, artista e stratega della comunicazione americana.

 

Click here for the English version

 

Prima parte della traduzione

 

Dani Katz: << In generale qual’è il reale valore che viene scambiato con bitcoin e criptomonete?

Clif High: << Ciò ci riporta indietro ai concetti di tempo e denaro, se noi pensiamo al denaro nel passato vediamo che è stato tante cose, prodotti materiali, oggetti. Noi siamo soliti affermare che l’oro ha un valore intrinseco, questa affermazione però è inesatta, l’oro ha un “costo” intrinseco.

Trovare, raffinare l’oro, trasformarlo in gioielli per essere poi apprezzato dalle donne, richiede una certa quantità di denaro e di energia. Se successivamente il gioiello piace, esso ha valore solo nel momento in cui vi è uno scambio emozionale;  infatti tutto il concetto di denaro si riduce fondamentalmente all’idea di un legame emotivo verso qualcosa.

E’ stato questo il caso, in passato, di oggetti materiali come ad esempio l’oro, l’argento, i metalli e le enormi ruote di pietra dell’isola di Yap, tutte queste cose funzionavano bene come depositi di valore.

Una volta estratti e raffinati mantenevano il loro valore ma erano difficili da utilizzare correttamente negli scambi.

Sapete, l’oro è interessante perché è molto malleabile.

Si può mettere tra due pezzi di cuoio, batterlo con un martello ed  ottenere ….. credo che andrebbero controllati questi dati, ma penso che da un grammo d’oro si

possano ottenere fogli quadrati di circa un metro per lato e che da questi si possa fare gioielleria molto fine, alle donne è piaciuto e quindi aveva un valore; ma con il passare del tempo il problema che viene fuori è la sua difficoltà di utilizzo nelle transazioni, è difficile scambiare  le cose con le quali si ha un legame emotivo.

Così il denaro  diventò un’ancora, ci stava rallentando e infatti ci furono i cinesi che inventarono la cartamoneta. Dissero che quelle ricevute di carta rappresentavano l’oro che era conservato proprio lì all’interno di quei grandi palazzi e che la carta è molto più facile da trasportare.

Puoi trasportarla facilmente da una parte all’altra del regno senza problemi, sapete la carta si può mettere sotto le ascelle nascondendolo ai banditi.

Se si trasporta invece l’oro, quello è un carico importante, è un compito gravoso, serve una scorta, è costoso ecc. ecc.

Così con il passare del tempo abbiamo scoperto che il denaro ha un valore temporale, per esempio se un impero dovesse pagare delle persone nei luoghi più sperduti e lontani non potrebbe mettersi nove mesi  per fargli arrivare l’ultimo mese di paga.

Era necessario risolvere questo problema nella maniera più saggia e prudente, pertanto vennero fuori tutti quegli strumenti che servivano a controllare il denaro in relazione al tempo.

 

Cos’è accaduto negli ultimi tempi? Siamo diventati molto più furbi e abbiamo reso il tempo simile al denaro.

Questo concetto ancora oggi  è di difficile comprensione, vi spiegherò come funziona  il meccanismo in tutte le crypto.

La compravendita funziona nello stesso modo dell’oro, batti un pezzo di metallo, crei un gioiello, lo consegni a una donna come regalo e avrai la transazione emozionale.

Quindi cosa abbiamo fatto? Abbiamo deciso  che per il sistema economico mondiale servono strumenti molto veloci per inviare e ricevere denaro, inviare e ricevere denaro fisicamente al giorno d’oggi non ha alcun senso.

Cercare di trasportare qualcosa come l’oro e l’argento, che sono preziosi di per sé, lo rende un facile bersaglio per tutti i malfattori del mondo, senza contare i costi ecc .ecc.

Quindi cosa abbiamo pensato di fare? Abbiamo deciso di creare una crittografia, la capacità di criptare qualcosa in un modo che non è possibile decifrare, e collegarla al tempo; chiamiamo quindi questa cosa denaro e in effetti è proprio quello che sta accadendo nei computer che stanno minando in questo momento  i bitcoin o una delle altre criptovalute.

Questi computer quindi si relazionano con il tempo, anzi partecipano ad una corsa contro il tempo, gareggiano per imprimere il loro marchio in un libro mastro, e il libro mastro o registro ha solo nomi sotto forma di hash, codificati insieme a una quantità anch’essa codificata.

Questi dati criptati vengono inviati da me agli altri. Quelli che minano fanno una corsa contro il tempo per poter affermare che la loro connessione sia connessa a quella in corso e quindi se l’hash di entrambi è accurato lo convalidano.

A questo punto validano anche la transazione, sono in grado di imprimere la loro marcatura temporale, e successivamente la transazione viene risposta nell’array di internet insieme a tutte le altre.

Il primo che riesce nell’impresa vince il bitcoin che viene algoritmicamente generato in quel momento.

Così il concetto comincia ad avere più senso, chiaro? E’ proprio quello che al momento sta accadendo, una corsa contro il tempo legata all’imposizione di un marchio temporale.

Clicca qui per la seconda parte dell’intervista

 

fonte canale youtube :  OffPlanet Media

 

Vieni a trovarci su Telegram!
Seguici su Facebook e su Twitter!

DISCLAIMER

CryptoClub è un Blog, non deve essere considerato come un contenuto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Tutti i contenuti di questo sito sono redatti a scopo informativo, possono essere modificati in qualsiasi momento e rappresentano esclusivamente le opinioni personali degli autori. Il sito web non garantisce la correttezza delle informazioni qui riportate e non si assume nessuna responsabilità in merito all’utilizzo delle stesse. Eventuali decisioni di investimento intraprese dai lettori sulla base di dati, analisi e grafici qui presenti, sono di esclusiva responsabilità dell’investitore e devono intendersi come assunte in piena autonomia, sotto la propria responsabilità e a proprio esclusivo rischio.

Se ciò che avete trovato in questo blog vi è stato utile potreste contribuire al mantenimento di questa nostra attività con una libera donazione.


Per donare ethereum, scansiona il codice QR oppure copia/incolla l' ethereumindirizzo del wallet:

0x9492ea16f6B50b72DFd2a85921FE49Ee9a7cc978



Grazie!

Per donare bitcoin, scansiona il codice QR oppure copia/incolla l' bitcoinindirizzo del wallet:

16SmpEFckUp8F8Bv8zhGssWP7te5XLqmEW



Grazie!

Condividi:
Tags:,

3 Replies to “Cosa sono le criptovalute? Intervista a Clif High, il guru di Web bot. 1° parte”

  • Redazione says:

    Ovviamente non è tutto oro colato quello che dice, ma con le cryptomonete Clif è sempre sul pezzo, sia per la ricerca che svolge grazie al suo programma sia per l’ esperienza che ha maturato con gli anni nel capire i mercati, inoltre è una persona molto intelligente.

  • DanielS says:

    Ma funziona davvero sto web bot?

  • Bitman78 says:

    Eeeeh Clif High ne sa 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Name Price
Bitcoin (BTC)
$18,832.61
Ethereum (ETH)
$577.78
Litecoin (LTC)
$81.04
Bitcoin Cash (BCH)
$282.10
Cardano (ADA)
$0.150494
EOS (EOS)
$2.93
Monero (XMR)
$129.27
NEO (NEO)
$17.43
VeChain (VET)
$0.015763
Dash (DASH)
$99.81
Qtum (QTUM)
$2.59
ICON (ICX)
$0.397649
ICO
Apr 15, 2018
Avete mai pensato di  tornare al passato e poter comprare dei terreni che nel nostro futuro sono diventati esclusivi e costosi? Grazie ad Arcona tutto questo potrebbe essere possibile.
Jun 18, 2018
Metronome si fonda su 3 principi chiave: self-governance, affidabilità e portabilità.
Mar 01, 2018
Il gioco d'azzardo nell'era blockchain
© 2018 cryptoclubitalia.it