CryptoBridge: come acquistare crypto appena lanciate sul mercato

Home » Tutorial » Scambiare » CryptoBridge: come acquistare crypto appena lanciate sul mercato

E’ l’exchange di riferimento per un gran numero di coin PoS, su cui sono basati i masternode, per cui supporta innanzitutto Dash e Pivx. Al momento di redazione di questo articolo, CryptoBridge è il #162 exchange con più volume (per un totale quotidiano di circa 250BTC).

La sua natura decentralizzata presenta alcuni vantaggi come ad esempio la possibilità di scambiare crypto liberamente senza il controllo di terze parti e di poter comprare e vendere nuove valute prima che vadano sugli exchange maggiori come Binance, Poloniex, ecc.

3 Maggio 2018 by
CryptoBridge: come acquistare crypto appena lanciate sul mercato
Condividi:

Indice

  1. Descrizione
  2. Registrazione
  3. Dashboard
  4. Primo deposito
  5. Primi acquisti
  6. Risparmiare sulle fee
  7. Prelevare 
  8. Tranelli e conclusioni

Cryptobridge_header

CryptoBridge è un exchange decentralizzato per lo scambio libero di criptovalute.

E’ l’exchange di riferimento per un gran numero di coin PoS, su cui sono basati i masternode, per cui supporta innanzitutto Dash e Pivx. Al momento della redazione di questo articolo, CryptoBridge è il #162 exchange con più volume (per un totale quotidiano di circa 250BTC).

La sua natura decentralizzata presenta alcuni vantaggi come ad esempio la possibilità di scambiare crypto liberamente senza il controllo di terze parti e di poter comprare e vendere nuove valute prima che vadano sugli exchange maggiori come Binance, Poloniex, ecc.

La tecnologia su cui CryptoBridge si basa consente di mettere al riparo i fondi da tutta una serie di problemi dei classici exchange centralizzati come Binance, vediamo quali:

  • Furto da parte di hacker – è molto più difficile per chi attacca prendere il controllo di una blockchain che di un singolo server.
  • Problemi legali – un exchange decentralizzato ed automatizzato non rischia restrizioni e chiusure da parte di alcuna autorità.
  • Problemi di prestazioni e guasti – non è legato alle prestazioni/al funzionamento di un singolo server/connettività.
  • Manipolazione del mercato – per chi ha accesso ad informazioni sensibili degli Exchange è molto facile influenzare il mercato.

Tutti questi problemi sono risolti alla radice dalla tecnologia di CryptoBridge, basato sulla blockchain BitShares/Graphene, in grado di processare oltre 100000 transazioni al secondo con tempo medio di conferma di 3 secondi. Ogni volta che create o cancellate un’ordine, o che un’ordine nel book viene soddisfatto, si generano transazioni sulla blockchain Graphene di Bitshares.

Illustriamo prima le altre peculiarità di questo exchange, poi approfondiamo meglio la sua sicurezza.

  • Ha un suo coin BCO BridgeCoin, che dà diritto ad una quota del 50% dei proventi dell’exchange.
  • BCO può essere messo in stacking, e genera una % di interessi variabile in funzione della durata del vincolo.
  • E’ possibile inviare qualsiasi delle 240 crypto supportate direttamente fra utenti.
  • Tutto è per sempre registrato sulla blockchain e ci sono diversi explorer anche di terze parti.
  • Molto veloce nei depositi e prelievi.
  • App per Windows già disponibile, Android ed iOS previste per Luglio.
  • Il coin BTS BitShares può (e deve) essere acquistato per risparmiare sulle commissioni.

Valute

Le crypto più popolari presenti su CryptoBridge sono: BCH, BTC, Dash, Dogecoin, LTC, Pivx, Qtum e Verge, oltre naturalmente al BridgeCoin (BCO), il coin di CryptoBridge, ed un intero mercato basato sul BitShares (BTS), che è il coin della blockchain Graphene su cui poggia CryptoBridge. Al momento della redazione di questo articolo su CryptoBridge sono quotate ben 240 valute. Le crypto PoS minori più note sono Pure, Stipend (SPD), SmartCash (SMART), Jiyo, DeviantCoin (DEV), Ultima (ULT), Rupaya (RUPX) e Banq. Qualcuno potrebbe storcere il naso nel non vedere i più popolari coin come Ethereum, e tutti i relativi token ERC20 a partire da EOS, TRX, VEN, OMG, eccetera, ma sarete più tranquilli dopo aver dato uno sguardo alla roadmap: il supporto per ETH e token ERC20 arriverà fra giugno e luglio 2018, così come quello per Tether (USDT), e per altre valute-shadow per il cambio in fiat.

Sicurezza

A differenza di altri exchange basati su BitShares, che solitamente adottano gateway centralizzati (un unico server che detiene tutte le crypto depositate sull’exchange) CryptoBridge adopera un sistema di gateway federati in diversi continenti, tutti devono effettuare la medesima operazione perché una valuta sia accreditata o prelevata dall’exchange. Per la precisione ciò avviene tramite la creazione di “proxy-asset” ovvero il gettone che traderemo effettivamente su CryptoBridge al posto della vera valuta.

Per capire meglio il concetto di “proxy-asset”, facciamo questo esempio: viene effettuato un deposito su CryptoBridge, il wallet è su tutti i gateway federati del suo network. Perché il deposito sia accreditato effettivamente sull’exchange, la maggioranza assoluta dei gateway deve emettere la stessa operazione, validandone dunque la veridicità. Quando questa è confermata, viene emesso un “proxy-asset”, in caso di BTC per esempio si chiama BRIDGE.BTC. Così al contrario, quando si preleva, da CryptoBridge i BRIDGE.BTC sono trasferiti di nuovo ai gateway. Tutti concordano sull’operazione, ed emettono la transazione BTC firmata, senza inviarla. La confrontano, e quando la maggioranza assoluta dei gateway concorda sulla transazione, la invia realmente alla blockchain grazie ad una tecnologia chiamata multisig.

In questo modo, i fondi tradati su CryptoBridge non sono le vere crypto, ed i veri fondi sono al sicuro perché si trovano su server multipli che devono tutti concordare sulla medesima operazione perché questa sia realmente eseguita. Se qualcuno volesse rubare i fondi, dovrebbe prendere il controllo di tutti i gateway del network, e ciò è come minimo molto difficile.

CryptoBridge inoltre ha un’altra eccezionale peculiarità, a differenza di tutti gli exchange centralizzati, avete voi le private keys dei vostri asset! Vedremo meglio al paragrafo registrazione.

 

Se non sei interessato al processo di registrazione, deposito, acquisto e prelievo, puoi andare direttamente a come risparmiare sulle fee, oppure a tranelli e conclusioni. Altrimenti continua alla prossima pagina.

Condividi:
Tags:,
Read more
Kucoin
27 Novembre 2017 0
Binance
27 Novembre 2017 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Name Price
Bitcoin (BTC)
$7,997.08
Ethereum (ETH)
$172.61
Bitcoin Cash (BCH)
$213.84
Litecoin (LTC)
$54.04
Cardano (ADA)
$0.039224
Dash (DASH)
$67.57
Monero (XMR)
$54.04
EOS (EOS)
$2.88
NEO (NEO)
$7.10
VeChain (VET)
$0.003349
Qtum (QTUM)
$1.69
ICON (ICX)
$0.154702
ICO
Apr 15, 2018
Avete mai pensato di  tornare al passato e poter comprare dei terreni che nel nostro futuro sono diventati esclusivi e costosi? Grazie ad Arcona tutto questo potrebbe essere possibile.
Jun 18, 2018
Metronome si fonda su 3 principi chiave: self-governance, affidabilità e portabilità.
Mar 01, 2018
Il gioco d'azzardo nell'era blockchain
© 2018 cryptoclubitalia.it