Wala, la startup africana per i micropagamenti in blockchain

Home » Varie » Wala, la startup africana per i micropagamenti in blockchain
Wala, la startup africana per i micropagamenti in blockchain
13 Giugno 2018 by in Varie
Condividi:

La startup sudafricana Wala viene impiegata quotidianamente in molte nazioni africane per effettuare pagamenti come : bollette, ricariche telefoniche, tasse scolastiche e tanto altro ancora. La piattaforma funziona tramite la blockchain di Ethereum.

Wala_Africa_Micropayment

Wala

Nata nel Dicembre 2017 la startup Wala, guidata dal CEO Tricia Martinez, ha raccolto 1,2 milioni di dollari tramite la vendita del suo tokenERC20dala“.
Tramite una tecnologia simile al lightning network del bitcoin, chiamata microraiden, la piattaforma Wala consente transazioni off-chain, potendo così godere di un’alta scalabilità e fornire una piattaforma peer to peer per effettuare pagamenti di piccola entità.
Grazie ai soldi raccolti durante la ICO e a degli investimenti privati, la piattaforma è al momento completamente gratuita, non si paga alcuna tariffa per le transazioni.

Alternativa alle banche nei paesi in via di sviluppo

In diversi paesi africani il costo medio di una ricarica per servizi di broadcast è di 27 centesimi di dollaro,  anche altri servizi come le bollette e le tasse per le scuole hanno costi molto bassi. Sono invece molto alti, in relazione, i costi di gestione delle funzionalità bancarie.
Per questi motivi in Uganda, Zimbabwe e  Sud Africa sono stati creati più di 57,000 account Wala, i quali effettuano circa 6,300 transazioni al giorno. La maggior parte di queste transazioni ha un valore inferiore a un dollaro!

Con transazioni gratuite, che in futuro si spera possano rimanere molto basse, e la possibilità di pagare anche attraverso i confini nazionali, un emigrato in Sud Africa può pagare le bollette della madre che vive in Zimbabwe senza doversi rivolgere alle banche.  Il tutto inviato comodamente attraverso un cellulare.

“Il nostro più grande competitor non sono le banche, sono i contanti”

Secondo il CEO Tricia Martinez, non è verso le banche che è in atto la rivoluzione, bensì verso i contanti.
Grazie ai 100,000 mercanti che offrono beni e servizi sulla piattaforma di Wala, si sta creando un’economia circolare su piccola scala. Si tratta di unn’applicazione più che reale che mette in pratica le ragioni di fondo per cui sono nate le criptovalute .
Uno degli obbiettivi di Wala, infatti, è quello di rendere il token “dala” più attraente del contante.
Per fare questo vengono attribuite agli utenti delle ricompense per aver raccomandato l’applicazione ad un amico e micropagamenti per piccoli lavori, come rispondere a sondaggi o scattare fotografie.

Wala ha grandi progetti per il futuro

Quest’anno Wala pianifica di espandersi in altri 11 paesi, tra cui il Regno Unito. Moltissimi sono infatti gli espatriati che hanno bisogno di effettuare pagamenti oltre confine, ma sono bloccati dall’alto costo e dal ritardo dei sistemi attualmente in uso.

Sono in preparazione diverse collaborazioni con il duplice intento di raccogliere fondi ed ampliare l’utilizzo e le potenzialità della piattaforma Wala.

Uno dei punti principali sarà rendere il sistema disponibile su diverse blockchain, in modo da non essere influenzati eccessivamente da eventuali problemi. Un sistema di pagamento, ovviamente, non può permettersi di essere bloccato a causa delle innumerevoli transazioni richieste da un videogioco che congestiona la blockchain, come successe ad esempio a fine dicembre con i Crypto-Kitties nella blockchain di Ethereum.

Infine Wala è al momento centralizzato, in quanto è essa stessa a fare da tramite tra gli utenti e la blockchain, ma in futuro si prevede di decentralizzare quest’aspetto.

Mattia

 

fonti:

Sito ufficiale

White paper in inglese

Crypto Startup Wala Is Reaching Africans with Ethereum Micropayments

 

 

Vieni a trovarci su Telegram!
Seguici su Facebook e su Twitter!

DISCLAIMER

CryptoClub è un Blog, non deve essere considerato come un contenuto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Tutti i contenuti di questo sito sono redatti a scopo informativo, possono essere modificati in qualsiasi momento e rappresentano esclusivamente le opinioni personali degli autori. Il sito web non garantisce la correttezza delle informazioni qui riportate e non si assume nessuna responsabilità in merito all’utilizzo delle stesse. Eventuali decisioni di investimento intraprese dai lettori sulla base di dati, analisi e grafici qui presenti, sono di esclusiva responsabilità dell’investitore e devono intendersi come assunte in piena autonomia, sotto la propria responsabilità e a proprio esclusivo rischio.

Se ciò che avete trovato in questo blog vi è stato utile potreste contribuire al mantenimento di questa nostra attività con una libera donazione.


Per donare ethereum, scansiona il codice QR oppure copia/incolla l' ethereumindirizzo del wallet:

0x9492ea16f6B50b72DFd2a85921FE49Ee9a7cc978



Grazie!

Per donare bitcoin, scansiona il codice QR oppure copia/incolla l' bitcoinindirizzo del wallet:

16SmpEFckUp8F8Bv8zhGssWP7te5XLqmEW



Grazie!

Condividi:
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Name Price
Bitcoin (BTC)
$8,415.96
Ethereum (ETH)
$181.05
Bitcoin Cash (BCH)
$257.40
Litecoin (LTC)
$57.28
Cardano (ADA)
$0.044800
Dash (DASH)
$66.72
Monero (XMR)
$61.08
EOS (EOS)
$3.36
NEO (NEO)
$11.62
VeChain (VET)
$0.007266
Qtum (QTUM)
$2.04
ICON (ICX)
$0.163309
ICO
Apr 15, 2018
Avete mai pensato di  tornare al passato e poter comprare dei terreni che nel nostro futuro sono diventati esclusivi e costosi? Grazie ad Arcona tutto questo potrebbe essere possibile.
Jun 18, 2018
Metronome si fonda su 3 principi chiave: self-governance, affidabilità e portabilità.
Mar 01, 2018
Il gioco d'azzardo nell'era blockchain
© 2018 cryptoclubitalia.it